Il Pesto alla Genovese candidato a diventare patrimonio Unesco! Anche noi facciamo la nostra parte
17 Marzo 2018
Euroflora 2018 è alle porte.
19 Aprile 2018

Manuelina: dal 1885 una storia di passione e autenticità.

Passione, impegno, dedizione: di questi sentimenti è pregna la storia di Manuelina fin dagli albori.
Nel 1885 Manuelina crea il primo locale trasformando la focaccia col formaggio da piatto stagionale a prelibatezza per tutto l’anno amato sia da ricchi genovesi che da viandanti.

Spesso questi piombano dal capoluogo nel cuore della notte, dopo teatro ed eventi mondani, e bussano alla porta per gustare la focaccia.
E anche in piena notte le porte vengono aperte.
L’importanza dell’ospitalità, la disponibilità verso il cliente, sono tratti salienti del DNA Manuelina che sono giunti fino a noi.
Da Manuelina, la gestione passa a Vittoria e poi alle nipoti Emanuela e Maria Rosa.

Nel 1958 Gianni Carbone sposa Maria Rosa e incrocia la sua passione con quella della famiglia innestando il proprio desiderio di allargare i confini e dando una dimensione nazionale e internazionale alla focacceria.
Nel 1966, con il nuovo ristorante, Manuelina entra nell’“Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo” diventando un punto di riferimento per chi ama la buona tavola.

Arrivano le menzioni nelle guide più importanti, le recensioni dei più importanti giornalisti, italiani e stranieri, la menzione e l’affetto di celebri gourmet.

Una tradizione in movimento, questo è il senso dell’esperienza Manuelina.

Accanto al ristorante, per sostenere quell’idea dell’ospitalità che comprende tutte le esigenze degli ospiti, nascono la Focacceria
(1983) e l’hotel La Villa (1992).

Infine, nel 1995 tassello mancante del mosaico: il comparto catering
Feste e Ricevimenti.

Il mondo e la filosofia Manuelina sono rappresentate oggi dalla quarta generazione.

FB_Vittoria

(Vittoria, figlia di Manuelina, durante il servizio ai tavoli dell’osteria) 

Manuelina, suo marito e sua figlia Vittoria con un gruppo di clienti fuori dalla vecchia osteria(Manuelina, suo marito e sua figlia Vittoria con un gruppo di clienti fuori dall’osteria)

Condividi su: